Skip to content

Tutti contro la Fava

by su 24 gennaio 2012

Una fava di leggeLo so, è un titolo imbarazzante. D’altronde, se uno ha un cognome simile non è colpa sua. E l’onorevole Gianni Fava della Lega Nord non ha certo colpe per il suo singolare cognome. Al limite, qualche colpa ce l’ha per essere il promulgatore di quella che ormai è l’omonima proposta di legge e che si è rapidamente beccata il soprannome di “SOPA Italiana”. Che è male.

Casomai vi stiate chiedendo che cosa è la SOPA vi rimando ad una mia precedente bloggata. Siete edotti ora su questa controversa proposta di legge americana? Ecco, adesso ne abbiamo una analoga, bella fiammante e tutta italiana. La Fava è in realtà un un emendamento presentato al testo della Legge Comunitaria 2011 e, tanto per non farci mancare niente, risulta addirittura più pesante, in termini di limitazioni all’uso di internet, della sua discussa sorella a stelle e strisce. L’impeccabile magazine online Wired fornice una chiarissima spiegazione di cosa che è ‘sta Fava e che conseguenze può avere per tutta l’internet italiana. Rimozione coatta di contenuti previa semplice segnalazione di un detentore di diritti, per cominciare. La legge inoltre arriva a porre il provider e chi hosta materiali ritenuti illegali praticamente sullo stesso piano. Insomma, un pastrocchio tutto italiano che, tra l’altro, sembrerebbe recepito bene da praticamente ogni fazione politica e sia stato anche avallato dalla Commissione sulle politiche comunitarie. Il parallelo con la SOPA non è assolutamente forzato, dal momento che lo stesso Fava intrattiene contatti con Lamar Smith, il papà della legge USA, come confermato da questo articolo.

Che fare per dare un taglio a ‘sta Fava, dunque?

Beh, il tag #nofava è già attivo e cercandolo su Twitter è possibile tenersi aggiornati sulle iniziative di protesta e sensibilizzazione. Magari partendo proprio dall’apposita pagina di Facebook.

Abbiamo fatto 30 per la SOPA, facciamo 31 per la Fava, non vi pare?

From → Parachiacchere

One Comment
  1. Andhaka permalink

    Questa mattina a Radio 24 era ospite proprio “l’onorevole” Fava che difendeva, con una faccia di bronzo allucinante, questa sua proposta.

    Inutile dire che le sue argomentazioni erano solide quanto un foglio di carta velina bagnato, ma chissà come mai ho più timore per noi che per i nostri cugini americani (che contro il SOPA si sono mobilitati in modo esemplare).

    Cheers

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: