Skip to content

Gaymercon, la convention per Gaymer

by su 21 settembre 2012

GaymerconPartiamo dalle basi. Un “gamer” è un videogiocatore. Un “gaymer” è un videogiocatore omosessuale. E qui ammetto di essere un attimino caduto dalle nuvole. Sarà che mi reputo di mentalità aperta e per me un videogiocatore eterosessuale e uno omosessuale sono la stessa cosa: una persona che gioca coi videogame. Dunque, non sentivo il bisogno dell’ennesima etichetta che in questo caso è auto-applicata da una parte della comunità gay. O, per lo meno, dagli organizzatori della neonata Gaymercon.

Forse è necessario un piccolo riassunto: lo scorso agosto è comparsa sul noto sito di crowdfunding Kickstarter una campagna per la realizzazione di una convention ludica dedicata ai gay. Per l’appunto, Gaymercon. I fondi richiesti per la realizzazione della convention erano di 20.000 dollari e la raccolta ha avuto un buon successo, raggiungendo quasi la quota di 100.000 dollari. Ergo, Gaymercon si farà e stanno già arrivando le prime adesioni, in primis quella di Electronic Arts, assieme a Microsoft e Penny Arcade. Il prossimo anno dunque si terrà a San Francisco la prima edizione di questo evento ludico e credo che da un lato sia una cosa bella, sia perché rappresenta un punto di aggregazione per una comunità che purtroppo ha i suoi bei problemi di integrazione, sia perché è l’ennesima conferma che il concetto di crowdfunding può dare vita a cose belle che altrimenti non sarebbero esistite.

Mass Effect 3

Il settore dei videogame sembra ormai uno dei più recettivi verso le tematiche dell’omosessualità, con numerosi giochi che ormai hanno abbracciato la libertà di orientamento sessuale dando libera scelta ai giocatori.

Cosa mi perplime allora? In una parola, l’autoghettizzazione. Non so se faccio bene a pensarlo o meno, ma sotto molti aspetti mi viene da pensare che i presupposti su cui si basa un evento simile siano errati, se non addirittura dannosi. Se vado a leggere le premesse degli organizzatori di Gaymercon trovo che la necessità di creare “un ambiente più tollerante e confortevole per i gaymer” dove possano giocare senza discriminazione sia, a sua volta, una specie di auto-discriminazione. Qualcosa di strettamente legato al concetto – per me un po’ scemo – di “gaymer”. Eliminare le discriminazioni non parte proprio dall’eliminazione di etichette? Ha senso che proprio un movimento gay se ne applichi di nuove per dire “sono videogiocatore E gay”? Non so quanto tutto ciò si applichi in altri ambiti, però non credo che esista qualcosa di analogo per altri hobby. Non so quanto si senta il bisogno di una convention di pescatori gay o numismatici gay. Essendo eterosessuale e vivendo in Europa sono probabilmente una persona inadatta a considerare questa situazione e molto probabilmente non riesco a farmi bene un’idea dell’attuale status delle comunità omosessuali d’oltre oceano, del livello di discriminazione e dell’eventuale bisogno di eventi “ad hoc” per stare assieme senza sentirsi discriminati.

Fear Effect 2

Appena dieci anni fa la storia omosessuale in Fear Effect 2 fece scalpore: da allora le cose sono cambiate molto anche nel mondo dei videogame.

Allo stesso tempo, mi sembra sempre un’azione che porta le persone a rinchiudersi in qualcosa di auto-imposto e come tale, forse più dannosa che altro.

Anche perché, analizzando bene il mercato dei videogame negli ultimi anni, sembra proprio che si tratti del media che più di altri ha abbracciato la coscienza gay del mondo, proponendo spesso e volentieri esperienze di gioco in cui l’orientamento sessuale dei personaggi non è predefinito.

Chiudo con l’appello di Ellen McLain – che forse conoscerete meglio come GlaDOS – per il supporto a Gaymercon, una voce interessante per farsi un’opinione delle premesse di questo evento che avrà luogo ad Agosto 2013: credo che fino ad allora in qualche modo se ne parlerà ancora.

From → Parachiacchere

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: