Skip to content

In LEGGERO ritardo: Dungeon Raid

by su 2 gennaio 2013

dungeon_raidQuale modo migliore per iniziare il 2013 che scrivere di un gioco uscito addirittura due anni fa? Il problema è che mi era completamente sfuggito e dopo averlo recuperato sul mio cellulare Android per due spiccioli ne sono rimasto stregato. Tra l’altro, ha “colpito” anche tutti i miei amici, per cui devo proprio segnalarvelo. Trattasi di Dungeon Raid.

Avete presente quei giochini tipo Bejeweled o Zoo Keeper in cui dovete “unire” simboli uguali per farli scomparire e ottenere punti? Ecco, Dungeon Raid si basa sulla stessa idea, applicando però il tutto ad una specie di gioco di ruolo. “E capirai!” griderete voi infuriati, puntando il dito verso Puzzle Quest e le decine di cloni usciti negli ultimi cinque anni. Ok, ma non ho mai detto che Dungeon Raid è un videogame originale.

Dungeon Raid: nuoce gravemente alla salute.

Dungeon Raid: nuoce gravemente alla salute.

Quello che invece dico è che il modo in cui ‘sto giochino da ottanta centesimi interpreta ‘sto concept è azzeccatissimo. Innanzitutto, niente trama, niente mappe, niente scelte da compiere. Si seleziona semplicemente il proprio eroe, si fa un po’ di configurazione ed eccoci già lanciati nella mischia. Dopodiché è tutto un collegare icone, usare abilità speciali e sperare che il prossimo “boss” non sia troppo duro per il nostro povero eroe. Giocare è semplicissimo: si raccolgono monete  per comprare equipaggiamento migliore, pozioni per guarire, scudi per difendersi e spade per colpire i nemici, presenti nella griglia di gioco come teschi dalle caratteristiche differenti. Collegando le spade ai teschi si effettuano attacchi ed eliminando i nemici si ottengono gli immancabili punti-esperienza per aumentare il livello dell’eroe e ottenere abilità speciali. Tutto procede all’infinito e quando il nostro eroe soccombe ai colpi (morsi? sputacchi?) dei nemici la partita termina. Senza possibilità di ricaricare una partita salvata: l’eroe è molto e sepolto, luccicante nei suoi venti minuti di gloria (se gli va bene).

Si impara in due minuti, c’è un SACCO di roba da “sbloccare”, c’è un sacco di roba da sbroccare e costa pochissimo. Se avete un cellulare iOS o Android correte e poi fatemi sapere. Anzi, no, non fatemi sapere, sennò poi ricomincio a giocarci.

From → Segnalamenti

One Comment
  1. Quanto è difficile trovare qualcosa di davvero valido in quel mare di sterco (senza offesa, eh, ma con quei comandi si può giocare a poco).

    Io ho preso giusto un paio di giorni fa Broken Sword 2 a 5 € ed è davvero uno spettacolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: